Le Castagnole

Le castagnole sono un dolce tipico del Carnevale. La loro forma tondeggiante ricorda quella di una piccola castagna, per questo motivo si è scelto di chiamarla in questo modo.

La loro ricetta è molto antica, ed affonda le radici nella tradizione dolciaria dell’Emilia Romagna. Ma le castagnole sono presenti anche nelle tradizioni gastronomiche di varie regioni del centro e nord Italia come: Marche, Lazio, Umbria, Veneto, Liguria e Lombardia.

Si presentano come piccole castagne dalla superficie consistente e fragrante ricoperte di zucchero a velo, alchermes o miele.

Mentre internamente sono più morbide, e possono essere riempite con crema, ricotta, cioccolato o panna.

Vengono preparate fritte in olio bollente, oppure al forno, nel periodo che va dall’Epifania al mercoledì delle Ceneri.

Le nostre castagnole sono molto note per la loro doratura esterna, perché fritte sempre con olio di prima mano, che non riutilizziamo mai per fritture successive, assicurando sempre prelibatezza e salubrità.

Grazie a questo procedimento abbiamo raggiunto il perfetto equilibrio fra la consistenza esterna, che deve preservare la forma tondeggiante della castagnola, e la morbidezza interna, tale da provocare l’effetto “scioglimento nel palato” mentre la si mastica, grazie al ripieno di crema o ricotta di pecora.

Proponiamo anche la variante classica (ma non quella al forno) per chi preferisce le castagnole senza il ripieno.